Pilates e alimentazione

Pilates e alimentazione

Il metodo Pilates nasce con lo scopo di farci raggiungere un buon equilirio fisico e mentale, facendoci diventare più consapevoli del nostro corpo.

Per raggiungere questa condizione bisogna lavorare su:

- concentrazione, necessaria a far sì che ciascun movimento sia fluido e regolare

- rilassamento, al fine di eseguire correttamente gli esercizi

- respirazione, che deve coordinarsi con il resto del corpo

Per raggiungere risultati ottimali, tuttavia, l’attività fisica non è sufficiente se non accompagnata da un’adeguata alimentazione. E’ quindi è fondamentale una dieta mirata, creata ad hoc. Ognuno di noi è diverso e lo stesso si può dire del nostro metabolismo, per questo è sempre meglio consultare un nutrizionista.

Se da un lato è vero che non esiste una dieta universale, adatta a ciascuno di noi, dall’altro è altrettanto vero che esistono delle linee guida che ci possono aiutare.

Andiamo a vedere quali consigli alimentari possiamo abbinare ad un allenamento di PILATES:

- Colazione: se ci si allena a metà mattina, momento particolarmente indicato in quanto è in questa fascia oraria che il nostro fisico recepisce al meglio ogni esercizio, sarebbe indicato fare colazione (due ore prima) con una bevanda vegetale da accompagnare a dei cereali integrali o a del muesli e ad un frutto.

- Metà mattinata: ormai sempre più persone riescono a ritagliarsi del tempo per l’allenamento solo in pausa pranzo. In tal caso, è suggerito uno spuntino a base di pane di segale con marmellata o miele. Il pane, quello di segale più di tutti, è ricco di fibre che vanno ad abbassare l’indice glicemico consentendo all’energia di perdurare nel tempo. In questo modo riusciremo ad ottenere il massimo dal nostro fisico.

- Pranzo: se l’allenamento avviene durante il pomeriggio, un’idea di pranzo potrebbe essere un’insalata mista di stagione, patate lesse e pesce alla griglia o al forno. La patata apporterà i carboidrati complessi che sosterranno il nostro fisico durante gli esercizi.

- Spuntino: la frutta secca è un valido aiuto per chi deve affrontare una sessione di pilates. Per sfruttarne a pieno gli effetti è indicato consumarne circa 30 grammi mezz’ora prima. Si possono mangiare mandorle, noci, nocciole e, se non si è allergici, arachidi e anacardi.

- Cena: se vogliamo massimizzare i risultati del nostro allenamento, possiamo mangiare un abbondante porzione di verdure e un’insalata di legumi che apportano vitamine, sali minerali, proteine e carboidrati complessi che sono l’ideale come pasto post-allenamento. In abbinamento, un frullato di frutta secca, frutti rossi (ribes, mirtilli, more) e latte di soia o di riso. I frutti rossi sono ricchi di proprietà antiossidanti e con questo tipo di alimento il nostro fisico si sentirà rinvigorito e trarrà il massimo effetto dall’allenamento.

Questi sono solo alcuni dei consigli che si possono seguire per ottenere dei validi risultati e un buon riscontro dal nostro corpo. Bisogna ricordare che un’alimentazione sana deve essere recepita come stile di vita, non solo come abbinamento all’esercizio fisico.

 

Anna Cerati